VISITABILE ORA

NOÉMIE GOUDAL

LEGGI DI PIÙ

Maggio 2019 /

Ottobre 2019

Visitabile su appuntamento
Per informazioni
ilfamilyoffice@tosettivalue.it

prospettive

L’ECONOMIA DELLE
IMMAGINI

È un progetto sulla fotografia contemporanea curato da Tosetti Value per l’Arte con il desiderio di indagare la relazione tra arte ed economia e dilatare il campo prospettico sulla realtà.

Le mostre, in sinergia con le ricerche economiche del centro studi, sono ideate con l’obiettivo di alimentare dibattiti e quindi riflessioni sul nostro mondo globalizzato e sulle diverse dinamiche che questo comporta.
Lo sguardo dell’autore diviene quindi il punto di vista privilegiato da cui partire per muovere idee che possano offrire visioni sempre più nuove, laterali e lungimiranti.

Ogni volta, l’attenzione a collaborare con istituzioni e gallerie permette di guardare alla fotografia nella sua complessità sostanziale e nel suo valore di mercato. Così da condividere un collezionismo consapevole e, al contempo, di vivere l’opera, ogni giorno, nella sua potente quanto normale quotidianità.

Tosetti Value collabora con i player del mercato con il solo intento di perseguire gli obiettivi culturali e di sostegno al sistema dell’arte insiti nel progetto Prospettive, nonché di arricchimento della propria collezione corporate, senza alcun fine commerciale.

Icons

Icons è il progetto di quattro mostre con il quale nel 2014 Tosetti Value per l’Arte ha intrapreso il proprio viaggio nel mondo della ricerca visuale e portato l’arte nella quotidianità dello spazio lavorativo.
Quattro icone molto diverse tra loro hanno permesso l’esplorazione di vari linguaggi fotografici e avviato l’approccio interdisciplinare del Family office, da cui prenderà avvio Prospettive, l’economia delle immagini.

Insegnandoci un nuovo codice visivo, le fotografie
ampliano le nostre nozioni di ciò che val la pena guardare
Sono una grammatica e, cosa ancor più importante, un’etica della visione.

Susan Sontag

Un percorso per scrittura e immagini realizzato a quattro mani dal critico d’arte Luca Beatrice e dall’economista Giuseppe Berta per raccontare la relazione tra il mondo dell’arte e quello dell’economia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER